Bosco delle Pianelle

Bosco delle Pianelle

Il Bosco delle Pianelle è uno dei più estesi boschi della Puglia, testimonianza di come l’intera regione, nonché l’area delle Murge, fosse densamente ricoperta in passato di boschi di querce.

E’ costituito perlopiù da lecceta d’altro fusto e da macchia mediterranea, a cui si associa, nella parte più settentrionale, il fragneto. Il fragno, quercia di origine balcanica, è accompagnato dalla roverella, specie più ampiamente distribuita sul territorio regionale e nazionale.

Il Bosco delle Pianelle è solcato da due gravine, la gravina del Vuolo e la gravina delle Pianelle, completamente ammantate di vegetazione e con rare e piccole pareti calcaree sulle sommità degli spalti.

Le Pianelle, ovvero incisioni carsiche meno profonde localmente chiamate lame, si innestano e confluiscono nelle gravine dove si verifica il particolare fenomeno dell’inversione termica a cui, di riflesso, si associa quella vegetazionale.

Per questo particolare microclima, sul fondo della gravina delle Pianelle si rinvengono suggestive gallerie a carpino orientale e carpino nero, oltre che a preziose e localizzate orchidee spontanee sciafile come la Neottia nidus-avis, la Cephalanthera damasonium e l’Epipactis microphylla, a fioritura tardo primaverile.

Il Bosco delle Pianelle è ricco, oltre che di orchidee selvatiche, molte delle quali si rinvengono in primavera nelle radure dei boschi o a margine dei sentieri, anche di numerose altre specie di flora forestali come la rara peonia maschio, dai fiori rosa porpora appariscenti, e le singolari berretta del prete ed erba perla minore, nel fragneto, e del corbezzolo, dai tipici frutti rossi e polposi, del terebinto, una sorta di pistacchio selvatico, e della salvia triloba, pianta aromatica di origine balcanica.

Il Bosco delle Pianelle, data la sua natura impervia, è stato quartier generale e rifugio del noto Sergente Romano, brigante postunitario, originario di Gioia del Colle, che nell’agosto del 1862 adunò 230 uomini in un’ampia grotta del comprensorio.

Dal 2002 il Bosco delle Pianelle, in continuità ecologica, ambientale e culturale con il Parco Naturale Terra delle Gravine, è tutelato dall’omonima Riserva Naturale Regionale Orientata atta a preservare la biodiversità e a promuovere la fruizione sostenibile dell’area protetta.

Il Bosco delle Pianelle tra Martina Franca e Massafra, si raggiunge dalla SS581 km 14+900, 74015, Martina Franca, TA
tel. +39 080 4400950 | +39 366 5999514
info@riservaboscopianelle.it 

Top

Login


Create an Account!
Forgot Password?
Registration is disabled.

Want to Login?

Forgot Password?