La maiolica di Laterza

La maiolica di Laterza

La Maiolica di Laterza è una tipologia tradizionale di ceramica artistica, prodotta nel centro di Laterza, all’interno del Parco delle Gravine.

Sotto la corte dei D’Azzia prima e dei Perez Navarrete dopo, tra il 1600 e il 1700 a Laterza è fiorita la produzione di una raffinata maiolica, con colori e disegni tipici. Pezzi di pregio, ormai sparsi in tutto il Mondo, in collezioni private ed esposizioni pubbliche come il Victoria and Albert Museum di Londra e l’Ermitage di San Pietroburgo e poi Berlino, Limonges, Vienna fino a Faenza.

Sono stati prodotti per abbellire le residenze e le tavole dei signori dell’epoca, da piatti decorativi ad acquasantiere, da ex voto ritraenti santi della devozione popolare a bacili da barba, da singolari e raffinati scaldamani a forma di libro ad albarelli per conservare le erbe officinali di uso medicamentoso.

I disegni classici della maiolica laertina sono la margherita a 12 petali, dame e cavalieri in abiti seicenteschi e del Settecento, scene di caccia, motivi floreali come la peonia, mentre i colori sono il turchino su sfondo bianco con sobri accostamenti con il giallo e con il verde.

La produzione di maiolica di Laterza si è estinta nel XX secolo, seppure un interesse recente per questa apprezzata ceramica potrà rivedere un ritorno di produzione artigianale da parte di giovani appassionati ceramisti laertini.

Esempi importanti di maiolica di Laterza sono ad oggi rilevabili nella cappella ipogea di Sant’Oronzo a Turi, ricavata all’interno di una cavità naturale impreziosita da stalattiti e stalagmiti, dove è stato conservato un pregevole pavimento con mattonelle, ognuna delle quali decorate con un motivo differente, e nella cappella gentilizia del castello Stella – Caracciolo di Palagianello.

Il Palazzo Marchesale di Laterza ospita il MuMa – Museo della Maiolica di Laterza inaugurato nel 2015 e gestito dall’attuale infopoint turistico del Comune di Laterza. Il Museo intitolato a Tondolo, espone numerosi oggetti di maiolica laertina, dal XVII al XIX secolo, appartenuti e donati dal collezionista Riccardo Tondolo che, per decenni, ha acquistato sul mercato nazionale e internazionale pregevoli maioliche prodotte dalle fornaci laertine. Il Museo ospita talvolta ulteriori collezioni private ed iniziative volte alla valorizzazione della maiolica.

Il Museo della Maiolica è in Piazza Plebiscito – Laterza (TA).

Aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 19:00. Giorno di chiusura lunedi.

Per info: 3335726138 – 3476730441

Sito web: https://www.mumalaterza.it/

Foto da Archaelogy Travel

Top

Login


Create an Account!
Forgot Password?
Registration is disabled.

Want to Login?

Forgot Password?